Diario di Cannes giorno 4: sul red carpet Kristen Stewart contro i tacchi e Dominic West ‘fa la scimmia’

Chi dice che il Festival di Cannes manca di ironia dovrà ricredersi! Quasi ad esorcizzare l’allarme bomba, che ha costretto i giornalisti ad abbandonare la proiezione di Le Redoutable di Michel Hazanaviciu, sul red carpet si sono scatenati simpatici siparietti che i fotografi si sono divertiti ad immortalare. Se, da un lato, si è capito che l’evacuazione del Palais ha rappresentato solo un falso allarme, dall’altro, uno degli attori del film in concorso The Square, Dominic West – lo vedremo nel prossimo Tomb Rider al fianco di Alicia Vikander -, si è esibito sul red carpet nell’imitazione di una scimmia, richiamandone il ruolo centrale nella pellicola.

E la ribellione non finisce qui. Siamo lieti di riportare parte della dichiarazione sulle differenze di genere, rilasciata dall’attrice Kristen Stewart, a Cannes per presentare il suo primo corto come regista, Come Swim.

«Esiste un dress code distinto, giusto? La gente resta sconvolta se non indossi tacchi. […] Se non chiedete agli uomini di indossare tacchi e vestito, non potete chiederlo nemmeno a me… Quattro anni fa dovevi necessariamente indossare un vestito. Ora è fantastico: non devi più farlo!».

Un plauso all’attrice: finalmente ci ha permesso di apprezzarla, nonostante le evidenti difficoltà che dimostra nel suo stesso lavoro… Ci chiediamo perché si sia presentata sul red carpet in abito lungo, magari non elegante quanto le sue colleghe, e tacchi a spillo. Fortunatamente c’è Uma Thurman che, pur senza parole, fa scuola. La tendenza della giacca di pelle sul red carpet, da lei lanciata nella seconda giornata, ha travolto anche Elisabeth Moss, in abito firmato Oscar de la Renta.

Non solo glamour, però. Tra gli imperdibili della quarta giornata del Festival di Cannes 2017, presentato da Clint Eastwood in persona: Gli Spietati in versione rimasterizzata, nella sezione Cannes Classics. L’attore e regista è oggi protagonista di una masterclass di due ore. Alla Croisette anche Arnold Schwarzenegger con lo sceneggiatore Francois Mantello, per il film Wonders of the sea 3D, di cui sarà la voce narrante.

In concorso, The Square, film satirico dello svedese Ruben Östlund, è una critica spietata alla borghesia arricchita che guarda il mondo dall’alto in basso. Nella sezione Un Certain regard, Wind River di Taylor Sheridan, con Jeremy Renner ed Elisabeth Olsen, già visti insieme nella saga Marvel degli Avengers.

Curiosità.  Se una domanda vi sorge spontanea: cosa si fa il sabato sera a Cannes? La risposta è semplice! Nel 40esimo anniversario del film, si riguarda Saturday night Fever, proiettato sulla spiaggia.

 

Emma Di Lorenzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *