Autostrade del mare: superare la paura di volare raggiungendo l’Europa via mare

DCIM100GOPROGOPR3364.

Viaggiare è quanto di più bello possa esserci al mondo. Ti porta a scoprire posti nuovi, culture diverse ed a staccare per un po’ la spina dalla quotidianità. A volte bastano anche soli pochi giorni lontani da casa per ricaricare le energie. Molte persone, però, si precludono il piacere di una vacanza al di fuori dell’Italia per paura di volare.

Si stima che ogni 4 persone, almeno una abbia paura di mettere piede su un aereo. Se ci pensiamo è un dato enorme, che può essere però arginato raggiungendo la meta delle proprie vacanze via mare, evitando lo stress del volo.

Dalla fine degli anni Novanta, il Gruppo Grimaldi è stato pioniere nello sviluppo di servizi di trasporto marittimo di corto raggio (short sea shipping) ed in particolare delle autostrade del mare in Europa.

Oggi è leader indiscusso per la vasta rete di autostrade che spaziano dal Mar Mediterraneo al Mar Baltico, oltre alle numerose rotte servite in cabotaggio, garantendo partenze giornaliere e servizi regolari per le destinazioni Sardegna, Sicilia, Spagna, Grecia, Tunisia e Marocco a tariffe particolarmente competitive. Sono già oltre 2.730.000 i passeggeri che nell’ultimo anno hanno scelto questa tipologia di trasporto tra le tre Compagnie di Navigazione Grimaldi Lines, Finnlines e Minoan sulle rotte Italia-Spagna-Grecia-Tunisia, dichiarando di aver iniziato in questo modo la vacanza già in viaggio usufruendo dei numerosi servizi che le autostrade del mare offrono, godere lo spettacolo del mare al tramonto e poter imbarcare la propria auto o autobus turistico, in modo tale da essere già motorizzati all’arrivo.

Sono quattro le nuove ammiraglie Grimaldi che salpano per il Mediterraneo: Cruise Roma e Cruise Barcelona, impiegate sulla rotta Civitavecchia-Porto Torres-Barcellona, e Cruise Europa e Cruise Olympia, impiegate sulla rotta Venezia-Ancona-Igoumenitsa-Patrasso. Quattro navi di nuova generazione ad alto comfort, veloci e sicure, allestite con gli stessi elevati standard delle navi da crociera, sia per quanto riguarda le aree pubbliche e le cabine, sia per la vastissima gamma di servizi offerti, che permettono di divertirsi e rilassarsi già durante il viaggio.

In particolare, la Cruise Barcelona, impiegata sulla rotta Civitavecchia-Barcellona, che ho avuto modo di provare durante il mio ultimo viaggio in Spagna, ha una stazza di 55.000 tonnellate ed una capacità di 2.794 passeggeri e 215 auto, è lunga 225 m, larga 30,4 m e naviga alla velocità di 28 nodi, oltre ad essere dotata di tutti i comfort della nave da crociera: dalla SPA con sauna e jacuzzi alla palestra, dalla piscina esterna per prendere il sole ai ristoranti ‘a la carte e self service, dalla discoteca al casinò fino allo shopping center ricco di numerosi articoli a prezzi davvero convenienti.

Per non parlare poi delle cabine: larghe, comode, spaziose e dotate di tutti i servizi tra cui anche tv, frigo bar e kit cortesia nel bagno, trasformando il viaggio, di solito stressante, in una vera e propria mini crociera.

Il progetto delle autostrade del mare sposato in pieno dal Gruppo Grimaldi, è un modo intelligente e nuovo di decongestionare le strade utilizzando, innovando ed avviando delle rotte che collegano due porti che differentemente verrebbero collegati via terra – racconta Francesca Marino, Passenger Department Manager di Grimaldi Lines. – L’intero progetto trova la sua massima espressione proprio nella rotta Civitavecchia-Barcellona, dove periodicamente vengono effettuate delle mini crociere tematiche”.

Il programma delle mini crociere, l’ormai conosciuto hotel on board a Barcellona, – continua Francesca Marino  –  nasce in una maniera naturale da quelle che sono le caratteristiche di queste navi impiegate sulle rotte Civitavecchia-Barcellona, tutti servizi che hanno fatto nascere l’intuizione che queste navi, servendo una rotta estremamente interessante potessero essere utilizzate anche per realizzare degli eventi.

L’idea nasce dall’ufficio passeggeri, da quelli che sono gli addetti ai lavori. Hanno intercettato un bisogno, capito che esisteva l’esigenza di un viaggio breve verso una destinazione importante ed interessante tutto l’anno ed hanno ideato la formula del sabato – martedì: si parte il sabato da Civitavecchia, si arriva la domenica a Barcellona e si riparte il lunedì per essere a Civitavecchia il martedì, con un overnight a Barcellona e un giorno intero da spendere nella città a prezzi contenuti perché la nave si trasforma in albergo ed il viaggio a bordo della nave rappresenta il viaggio stesso. La nave diventa così, non più solo il mezzo di trasporto, ma la location in cui il viaggio si può esprimere”.

Durante la traversata in mare è, infatti, possibile dedicarsi al relax ed al benessere nella piscina esterna sul ponte 11 o nell’area Aquae & Gymnasium, il Wellness Center dedicato alla cura ed al benessere della persona al ponte 9, dotato di palestra attrezzata con macchinari Technogym e SPA allestita con jacuzzi, sauna, bagno turco, lampade e docce abbronzanti che offre anche numerosi trattamenti estetici per il viso e per il corpo.

In alternativa ci si può abbandonare ai piaceri della buona tavola al ristorante ‘a la carte o in quello self service, caffetteria, bar zona piscina o fast food che offrono una grande varietà di pietanze della cucina mediterranea ed internazionale preparate da maestri chef italiani che spaziano dal pesce alla carne fino ad una vasta selezione di dolci. I menu vengono variati frequentemente per rispettare la stagionalità dei prodotti. Completano l’offerta, una vasta carta dei vini.

Per chi volesse consumare un pranzo frugale, sono disponibili panini freschi confezionati quotidianamente e prodotti da fast food presso i bar di bordo. I passeggeri affetti da intolleranze o allergie alimentari hanno la possibilità di avere dei menu personalizzati comprensivi di prodotti gluten free, laddove necessario, segnalandolo al momento della prenotazione.

È possibile poi brindare con amici e parenti al bar e trascorrere la serata di navigazione giocando al casinò o andando a ballare nella discoteca del ponte 11.

Ho avuto modo di testare in prima persona il servizio durante il mio viaggio in mare da Civitavecchia a Barcellona, riscontrandone effettivamente i numerosi benefici rispetto ad un viaggio in aereo.

La Grimaldi, inoltre, predispone, per chi ne fa richiesta, una navetta di collegamento dal porto di Napoli al porto di Civitavecchia, rendendo più facili gli spostamenti.

In estate, i principali fruitori delle autostrade del mare sono le famiglie con bambini, che preferiscono evitare le lunghe ore di volo per raggiungere la Spagna, approfittando del tragitto in nave per prendere il sole e far giocare i propri piccoli nelle piscine esterne.

Durate il resto dell’anno, invece, è possibile trovare non solo famiglie con bambini, ma anche scolaresche in gita scolastica, scuole specialistiche e aziende per tirocini e meeting aziendali, grazie alla presenza di una sala conferenze ed una per le feste oltre ad un internet point perfettamente funzionante.

Altri fruitori del servizio sono gli autotrasportatori che, per esigenze lavorative, devono trasportare grossi carichi da una parte all’altra del Mediterraneo, evitando in questo modo lunghe ore di guida e code autostradali, viaggiando anche quando sulle strade sono in vigore divieti di circolazione, garantendo velocità e puntualità di consegna e potendosi riposare durante il viaggio nelle confortevoli cabine della nave giungendo a destinazione con il cronotachigrafo in regola rispetto alle norme del codice della strada. Inoltre, viaggiando sulle navi si evitano furti alle merci o aggressioni durante le soste autostradali.

Con il trasporto marittimo, inoltre, si può scegliere di far viaggiare le merci in modalità “non-accompagnata”, ossia imbarcando il solo rimorchio senza motrice e senza autista, ottimizzando l’impiego logistico delle motrici.

Questa tipologia di trasporto, oltre a rendere piacevole il viaggio, riduce il traffico su strade e autostrade e permette anche

di diminuire sensibilmente l’inquinamento atmosferico e soprattutto di realizzare un risparmio economico nel trasporto delle merci. Si stima, infatti, che il costo del trasporto marittimo di un automezzo sia inferiore del 50% rispetto al trasporto stradale, grazie alla minor spesa per il carburante ed alla minore usura dei veicoli. Inoltre, molti studi che hanno preso in considerazione diverse autostrade del mare, hanno dimostrato che le emissioni di CO2 di una nave sono notevolmente inferiori a quelle emesse dagli automezzi commerciali TRUCK IV. Un esempio è la rotta Livorno-Barcellona, per la quale è risultato che il trasporto via nave emette il 64% in meno di tonnellate di CO2 rispetto al trasporto via strada.

Ci sono poi le crociere tematiche. Una formula presente sin dal 2008, quando avevano sulla tratta Civitavecchia-Barcellona delle navi più piccole, anche se l’interesse è esploso maggiormente da quando sono state utilizzate sulla tratta le Cruise Roma e Cruise Barcelona, riempendole di contenuti ed eventi interessanti.

Nel loro calendario c’è, ad esempio, la nave dei libri, in cui la nave si trasforma in una libreria galleggiante per celebrare la Giornata Mondiale del Libro e la ricorrenza di San Giorgio, festeggiata a Barcellona con una grande festa popolare e con l’allestimento di centinaia di pittoresche bancarelle dove acquistare libri e rose rosse per il tradizionale scambio di doni tra uomini e donne.

O ancora la nave del fitness in cui la nave si trasforma in palestra con sessioni di zumba, pilates, yoga, aerobica e molto altro a cura di presenter noti a livello internazionale; la nave dei percorsi formativi in cui la nave si trasforma in scuola galleggiante dove i ragazzi hanno modo di familiarizzare con il personale di bordo e conoscere quali potranno essere le professioni del domani vivendo il viaggio come esperienza formativa, o ancora, il festival della musica sul mare Cruise Break.

Non mancano, poi, mini crociere di burraco, per singles o travel games.

Queste mini crociere prevedono pernottamento in cabina interna doppia, 2 prime colazioni, 2 pranzi e 2 cene presso il self-service di bordo ed un fitto programma di eventi e animazioni a bordo, per godere appieno la nave, oltre alla possibilità di sostare qualche notte a Barcellona.

 

Anna Pernice
www.travelfashiontips.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *