Al mare senza ciclo

D.: Salve dottore, mi chiamo Giada, ho 28 anni e vorrei chiederle se è possibile evitare che mi venga il ciclo proprio durante le mie brevi vacanze. Al mare è una vera noia, mi farebbe perdere buona parte dei bagni poiché non mi dura neanche poco. Secondo lei sarebbe possibile?

R.: Cara Giada, se ci si pensa in tempo utile la risposta è si, si può. Cerco di spiegarmi meglio. Molte donne nel corso degli anni hanno imparato a far si che il periodo mestruale non coincidesse con le proprie vacanze estive. Trascorrere intere giornate ad andare continuamente in bagno per cambiarsi è una vera seccatura, soprattutto se ci si trova in luoghi affollati e con pochi servizi come alcune delle spiagge più belle del mondo. Cosa fare, allora, per evitare di trovarsi in vacanza proprio durante il ciclo mestruale? Esistono diverse possibilità, vediamo quali.

Se stai già assumendo un contraccettivo estroprogestinico, come la pillola o l’anello vaginale (il cerotto non lo consiglio), basta saltare il periodo di sospensione continuando a prendere la pillola ogni giorno o rimuovendo l’anello e inserendone subito uno nuovo. Se il blister della pillola che assumi ne contiene alcune di placebo (generalmente sono le ultime due o quattro), queste non vanno assunte e bisogna iniziare subito un nuovo blister. In tal modo si evita la mestruazione “da sospensione” che viene rimandata alla fine del secondo blister.

Se non stai facendo contraccezione, ma l’ultima mestruazione è iniziata da meno di una settimana, e non hai controindicazioni, puoi iniziare l’assunzione di un contraccettivo estroprogestinico senza mai interromperlo fino all’ultimo giorno di vacanza. Il ciclo poi arriverà entro pochi giorni. L’efficacia contraccettiva non è assicurata, ma almeno eviterai la mestruazione fino al tuo ritorno!

Se non stai facendo contraccezione, ma l’ultima mestruazione è iniziata da oltre una settimana, il mio consiglio è di iniziare l’assunzione di un progestinico, cioè di una pillola che contiene solo uno dei due ormoni normalmente utilizzati in contraccezione. Assumi una compressa ogni giorno, preferibilmente la sera, e prosegui fino all’ultimo giorno di vacanza. Anche in questo caso non vi è effetto contraccettivo, potrà presentarsi un leggero “spotting”, ma la mestruazione si presenterà dopo pochi giorni dalla sospensione.

È da sottolineare il fatto che queste terapie vanno concordate col tuo ginecologo di fiducia, anche per avere la prescrizione del farmaco e del dosaggio più adatto a te.

Tutto ciò, a parte i sempre possibili effetti collaterali, non comporta particolari problemi e generalmente non interferisce con la normale ciclicità mestruale futura.

La vacanza è salva e, se l’esperienza è stata positiva, potrai ripeterla anche l’estate prossima!

 

Dott. Fabrizio Paolillo Diodati
Specialista in Ostetricia e Ginecologia
www.ginecologiapaolillo.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *