ADDIO A PRINCE, UNO DEI TALENTI PIU’ GENIALI E PROVOCATORI DELLA MUSICA MONDIALE

Un anno, il 2016, che continua ad essere cupo e funesto per la buona musica, quella degli intenditori sopraffini. Dopo la scomparsa di David Bowie, verificatasi nel gennaio scorso, è la volta di Prince. Il cantante, 57 anni, oggi è stato trovato morto nel suo studio di registrazione a Chanhassen, in Minnesota. Ancora poco chiare le cause del decesso. Sembra che fosse stato ricoverato qualche giorno fa d’urgenza (il suo agente aveva parlato di “banale influenza”). La star aveva dovuto cancellare due dei suoi concerti.

Prince Rogers Nelson, questo il suo vero nome, è stato un cantautore, polistrumentista, compositore, produttore discografico, attore, regista e sceneggiatore. Negli anni Ottanta ha raggiunto la piena popolarità e svariati anni dopo, nel 2004, la rivista Rolling Stone lo ha inserito al 27esimo posto della lista dei 100 migliori artisti.

Era nato il 7 giugno 1958 a Minneapolis. Dalla fine degli anni Settanta ha combinato i più svariati generi musicali, passando dal soul al funk, dal jazz al pop e al rock psichedelico con estrema disinvoltura. Un talento per i suoi fan. Un talento anche per chi non fosse un appassionato. Un talento per Miles Davis, che con Prince aveva collaborato più volte.

‘For You’, il suo album di debutto nel 1978. ‘The Black Album’, nel 1993. Prince nel corsodella sua carriera ha macinato successi su successi. Uno dei suoi più grandi trionfi sicuramente ‘Purple Rain’ (album e film). Irrequieto, severo, geniale ma anche provocatorio, come quando si fece ritrarre con la scritta “slave” (schiavo) disegnata sulla guancia per protesta. Amante del sesso, che per un bel po’ ha declinato in modo esplicito in tutte le sue forme: 043508266-25343250-d662-4209-9427-089950acd72ecome non ricordare brani nati alla fine degli anni Ottanta come ‘Insatiable’ e ‘Scandalous’, oppure ‘Cream’. In molti ha insinuato il dubbio che fosse gay, ma la lista di donne belle e famose con le quali si è accompagnato lo smentisce. Con Kim Basinger sfiorò le nozze. Con Mayte Garcia ebbe un figlio nel ’96, poi deceduto dopo pochi giorni dalla nascita (un particolare: una registrazione del battito del cuore del piccolo venne inserita nel brano ‘Sex in the Summer’). Dall’italo-canadese Manuela Testotini, sua seconda moglie, divorziò due anni fa.

Le donne la sua passione, ma la musica ben altra cosa. Il suo amore più grande. Ha sempre prodotto, arrangiato ed eseguito la stragrande maggioranza delle canzoni presenti nei suoi cd, suonando tutti gli strumenti. Dopo i concerti ufficiali aveva la mania di esibirsi a sorpresa nei club intrattenendosi in jam session improvvisate ed estenuanti. È stato uno dei primi a vendere la sua musica online. Un grandissimo artista, di quelli che lasciano il segno. Mancherà a tutti.

 

Maria Grazia De Chiara

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *