A Napoli il World Footwear Congress 2019

di Benedetta Sabatano

3-4-5 aprile 2019: Napoli, cuore dell’industria calzaturiera mondiale, ospita il World Footwear Congress 2019 a Palazzo Reale, la 6° edizione del congresso ideato dalla Confederazione Europea della Calzatura (Cec)

Per la prima volta in Italia parte il congresso dedicato all’industria calzaturiera mondiale al Teatrino di Corte di Palazzo Reale (Piazza del Plebiscito, 1): da mercoledì 3 a venerdì 5 aprile. Esperti di tutto il mondo e 35 relatori, tra cui il Ministro dei Beni Culturali Alberto Bonisoli e il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia. All’apertura dei lavori l’Assessore regionale Chiara Marciani e il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris.

Il World Footwear Congress discuterà dei progressi dell’industria manifatturiera mondiale. L’obiettivo è accelerare la crescita di un mercato globale e promuovere il supporto internazionale al settore. L’edizione 2019 del WFC ha come oggetto di dibattito “La digitalizzazione per un’industria calzaturiera sostenibile” e si compone di  relatori ed esperti internazionali di alto livello per trattare di digitalizzazione e sostenibilità, due dei più potenti fattori di mercato nell’industria di oggi, e di quali siano le prospettive future del settore calzaturiero per il consumatore, il produttore e il rivenditore.

Il Comitato Organizzatore del Congresso, promosso da IUAD Accademia della Moda, è composto da Carlo Casillo, Presidente Sezione Sistema Moda Unione Industriali Napoli (coordinamento comitato); Pasquale Della Pia, consigliere nazionale Assocalzaturifici; Michele Lettieri, Presidente IUAD Accademia della Moda di Napoli; Cleto Sagripanti, Presidente Confederazione dei Calzaturieri Europei (CEC); Marcello Tortora, Amministratore Delegato di MEDIAS Srl.

Il WFC 2019 gode del patrocinio della Regione Campania, del Comune di Napoli e dell’Unione Industriali Napoli. E’ realizzato in partnership con IUAD – Accademia della Moda e l’Italian Leather Research Institute. Sponsor della manifestazione sono: MICAM Milano, UNIC, GORE-TEX, INTESA SAN PAOLO, MARIO VALENTINO, EDIZIONI AF.

 La scelta di portare l’evento in Italia, ed in particolare in Campania, non è casuale. Con 4.708 calzaturifici, il Paese è il primo produttore europeo di calzature e la regione rappresenta una delle nove in Europa con il maggior numero di dipendenti nella produzione di esse e di prodotti in pelle. La Campania, con 390 calzaturifici e produttori di calzature a mano e su misura, è la quarta su territorio nazionale per numero di aziende e quinta per numero di addetti, pari a 6.461 (Dato 2017, ultimo disponibile. Fonte: Infocamere-Movimprese, elaborazioni Centro Studi Confindustria Moda).

Le aziende concentrate nella regione salgono a 1.543 se si considerano anche i produttori di parti di calzature (Dato 2018, Fonte: Infocamere-Movimprese, elaborazioni Centro Studi Confindustria Moda). Napoli la provincia che registra il numero più alto di aziende, 1.000, seguita da Caserta con 406 imprese, 74 a Salerno, 35 in Irpinia e 28 a Benevento. Gli addetti, invece, sono concentrati per il 60% nella provincia di Napoli, per il 30,5% nel casertano, per il 4,7% a Salerno, per il 2,4 ad Avellino e per il 2,4% a Benevento.

Lascia un commento